Soleterre Onlus - Emergenza Ucraina - Attività in Polonia

Dona il tuo 5xmille C.F. 97329310151

800.90.41.81

Emergenza Ucraina: cosa facciamo al confine polacco

Come in tutte le guerre, i Paesi di confine sono il primo approdo per chi scappa dal proprio Paese. Per questo motivo ci siamo stabiliti in Polonia dove accogliamo i bambini e ragazzi malati di cancro insieme alle loro famiglie e ne organizziamo l'evacuazione.
Ma le nostre attività sul posto non si limitano a questo.

polonia mappa

Fino a oggi, grazie alla collaborazione con Regione Lombardia, AREU e la CROSS (Centrale Remota per le Operazioni di Soccorso Sanitario) della Protezione Civile, abbiamo organizzato un ponte aereo da Rzeszow (Polonia) verso l’Italia, che ci ha permesso con 17 voli di trasferire più di 100 bambini con le loro mamme (e a volte i fratelli e le sorelle) verso gli ospedali specializzati nella cura contro il cancro.
Nelle delicate ore di transito in Polonia, tutte le famiglie vengono accolte e sostenute dal nostro staff, sia per quanto riguarda le questioni pratiche (documenti, traduzione cartelle cliniche in vista dell’arrivo in Italia) sia dal punto di vista emotivo e psicologico.

Siamo poi anche presenti con i nostri psicologi nei 2 centri di accoglienza polacchi Przemyśl e Młyny.
Qui offriamo un primo sostegno psicologico a donne, minori e persone anziane che presentano segni evidenti di disturbi da stress post traumatico. Sono persone stanche e affaticate per il lunghissimo e pericoloso viaggio che hanno dovuto affrontare sotto la minaccia delle bombe. Alcuni di loro sono rimasti per ore sotto le macerie della propria casa, molti hanno perso familiari e amici, tutti sono preoccupati per chi è rimasto indietro.
Fino a oggi sono 305 persone le persone seguìte regolarmente dai nostri 5 psicologi.

Una novità sul fronte oncologico polacco è l’avvio della collaborazione con Foundacja Iskierka presso l’unità pediatrica di emato-oncologia dell’ospedale pediatrico di Rzeszow, in cui sono stati presi in cura 14 bambini ucraini che oggi vivono stabilmente in Polonia con le loro famiglie. Qui le nostre psicologhe stanno assistendo pazienti e loro familiari quando vengono in reparto per visite/trattamenti o durante i ricoveri.

Il nostro intervento in Polonia

17

VOLI ORGANIZZATI

73

BAMBINI EVACUATI IN ITALIA

5

PSICOLOGI NEI CENTRI

Le nostre Storie dalla Polonia

Aiutaci a fare ancora di più!