Dona il tuo 5xmille C.F. 97329310151

800.90.41.81


Dal 2002 Fondazione Soleterre lavora per il riconoscimento e l’applicazione del diritto alla salute nel suo significato più ampio. Per questo, oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psico-fisico per tutte e tutti, sia a livello individuale che collettivo, ad ogni età e in ogni parte del mondo, con particolare attenzione per la difesa del diritto alla salute e alla vita dei bambini e degli adolescenti malati di cancro.

Attraverso il programma internazionale per l’Oncologia Pediatrica di Soleterre, nato nel 2010 e realizzato in Ucraina, Italia, Costa D’Avorio, Marocco e Uganda, il nostro obiettivo è quello di alzare i tassi di sopravvivenza nei paesi in via di sviluppo – agendo sui fattori che determinano l’accesso alle cure e la qualità delle stesse – e garantire cure di qualità in Italia. Per raggiungerlo, consideriamo fondamentale l’attività di advocacy e, di conseguenza, la possibilità di partecipare attivamente ai tavoli decisionali della sanità, in Italia e negli altri paesi in cui operiamo, al fine di garantire la centralità del paziente nelle scelte di salute.

Ci è sembrato quindi naturale aderire a F.A.V.O. – Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia; questo network di associazioni si pone, appunto, come interlocutore delle istituzioni politiche, culturali e sindacali, per affermare nuovi diritti a fronte dei nuovi bisogni dei malati di cancro e delle loro famiglie:

– si batte per la parità di accesso alle cure per tutti malati in ogni parte d’Italia per migliorare, su tutto il territorio nazionale, i servizi di diagnosi, terapia e assistenza, anche domiciliare, per i malati di cancro;

– sostiene il riconoscimento del ruolo centrale dei malati nella pianificazione e nei processi decisionali da parte delle strutture che erogano assistenza sociale e sanitaria

– promuove la tutela dei diritti dei malati di cancro e dei familiari che se ne prendono cura attraverso l’informazione, l’approvazione di nuove norme ed il controllo dell’effettiva applicazione delle leggi.

Nel caso di F.A.V.O si può proprio dire che “l’unione fa la forza”, essendo costituita da oltre 500 associazioni, molte delle quali diffuse su tutto il territorio nazionale attraverso rappresentanze in tutte le province, per un totale di circa 25.000 volontari (nella maggior parte dei casi malati o ex malati) e 700.000 iscritti a vario titolo. Il fatto, poi, che tra i suoi membri ci siano associazioni di natura e ampiezza differenti, e che siano incluse sia realtà che si occupano di tumori dell’adulto che organizzazioni focalizzate sull’oncologia pediatrica, ci è parso da subito un punto di forza, in un’ottica di opportunità di scambio e collaborazione.

Siamo ansiosi di iniziare a lavorare attivamente insieme alle altre associazioni della rete e certi che questa adesione non potrà che aumentare le nostre possibilità di contribuire a migliorare la vita dei pazienti oncologici, dei sopravvissuti, e dei loro familiari.

Lascia un commento

Torna su